Cambiare richiede coraggio

Terapia, inizarla è già iniziare a cambiare

terapia individualeSe stiamo pensando di intraprendere una psicoterapia significa che qualcosa nella nostra vita ci fa stare male o ci rende insoddisfatti e desideriamo cambiare. Allo stesso tempo cambiare ci spaventa moltissimo.

A tutti nel corso della vita può capitare di trovarsi in difficoltà. Soli, bloccati, insoddisfatti, sfiduciati nei confronti delle persone che abbiamo intorno di noi stessi e del futuro, arrabbiati, incompresi, fragili. Ci sono situazioni che diventano circoli viziosi dai quali non riusciamo a uscire, tentiamo di cambiare ma ci ritroviamo ogni volta al punto di partenza più stanchi e demotivati. Cambiamenti o tappe importanti della propria storia come finire l’università, interrompere una relazione, sposarsi, avere figli, cambiare lavoro, affrontare una malattia o un lutto, sono eventi spesso possono aprire a vissuti di disagio e sentimenti negativi come tristezza, eccessiva stanchezza, rabbia, colpa, vergogna, pensieri ricorrenti. Il disagio può manifestarsi attraverso l’ansia, la depressione, i disturbi alimentari, i disturbi psicosomatici, la difficoltà nel relazionarsi e comunicare con gli altri (nella coppia, nell’ambiente lavorativo, nelle relazioni amicali, in famiglia), ecc.

In questi momenti spesso non si vedono vie d’uscita, si svalutano le proprie risorse e capacità e si sperimentano sofferenza, paura, stress che possono influenzare negativamente la capacità di operare scelte e la possibilità di vivere in modo adeguato le relazioni interpersonali.

Spesso il nostro malessere ci sembra troppo difficile comunicare agli altri, ci vergognamo a parlarne, ci sentiamo sbagliati. Altre volte crediamo di non avere nessuno intorno in grado di ascoltarci e comprenderci, o non vogliamo addossare alle persone a cui vogliamo bene il nostro dolore. Per questo motivo ci ritroviamo ancora più soli e nulla cambia.

CAMBIARE SI PUO’

Tu sei la persona più importante per te stesso e per il tuo benessere. Se non investi le tue energie su di te e sulla tua salute nessuno lo potrà fare al tuo posto. Chiedere aiuto è il primo fondamentale passo per cambiare, anche se molte volte cambiare fa più paura che continuare a sopportare una situazione che ci fa soffrire. Cambiare è un atto di coraggio, e passa attraverso la decisione di condividere il proprio disagio parlandone; rompere il muro di silenzio è fin dall’inizio liberatorio e fa sentire molto più leggeri.

Parlare con uno psicoterapeuta dà l’opportunità di porre le condizioni per riscrivere una storia diversa, un modo differente di leggere le proprie azioni nei confronti degli altri e degli altri nei propri. Lo Psicologo sostiene la persona in difficoltà lungo un percorso che le consente, attraverso un clima facilitante non giudicante, di diventare più consapevole dei propri bisogni, delle emozioni e dei significati che attribuisce alla propria esistenza. Il compito dello psicologo dovrebbe quindi essere quello di accompagnare le persone ad una più articolata visione della realtà e possibilità di scelta. Per la persona, riuscire a vedere il problema con occhi diversi vuol dire già cambiare, poiché questo implica un diverso modo di rapportarsi alla situazione. Lo so che sembra paradossale ma molte volte proprio i momenti di stallo -se ben sostenuti- possono precedere grandi svolte; possono renderci consapevoli della forza e delle risorse che ci sono dentro di noi, e farci sentire orgogliosi di noi stessi.

Tenterò di camminare al tuo fianco, non potrò indicarti la strada giusta, ma ti aiuterò a osservare i pericoli, gli ostacoli, le oasi in cui fermare a riposare, le persone che affrontano viaggi simili ai tuoi e la bellezza del paesaggio durante il nostro viaggio.